Da scuola materna alle elementari: come affrontare il passaggio

Il naturale passaggio da scuola materna alle elementari è senza dubbio un momento delicato, sia per i più piccoli, che per mamma e papà. Improvvisamente sembra di essere giunti alla consapevolezza che il proprio bambino stia diventando grande. Tuttavia, l’unica cosa importante che bisogna ricordare è che è fondamentale che i genitori mostrino un atteggiamento rassicurante e che con dolcezza aiutino il bambino ad assumersi le sue responsabilità.

Da scuola materna a elementare

L’ingresso alle elementari da parte del bambino comporta, inevitabilmente, il rispetto di tutta una serie di nuovi orari e regole da seguire. Ecco allora che il ruolo di sostegno e guida che devono assumere i genitori in questo step della sua crescita, risulta quanto mai fondamentale. Molto importante sarà, inoltre, insegnare la bambino ad avere cura oltre che del materiale scolastico, anche di tutti i nuovi impegni che da quel momento in poi cominceranno a sovrapporsi. Nella scuola primaria, a differenza della materna, ci si deve quotidianamente impegnare a fare sempre tutti i compiti, a giungere in classe in orario, a rispettare tutte le regole indicate dalla maestra, a stare insieme agli altri compagni senza creare disturbo e molto altro ancora.

Il passaggio alla scuola primaria, coincide per il bambino con il completamento di un delicato momento di crescita, che lo porta ad entrare di fatto a far parte di un mondo governato da regole condivise. Ciò implica, anche da parte del bambino, uno sforzo non da poco per potersi adattare a questa nuova realtà. Per lui sarà un po’ come venire fuori da una sorta di guscio protettivo che era quello del nido, dell’asilo o la sua casa, entrando in un mondo totalmente differente, fatto di impegni quotidiani. Dovrà così fare appello al suo personale bagaglio di conoscenze e comportamenti appresi nel corso dei cinque anni precedenti e crescere. Davanti a lui ci saranno nuove sfide da affrontare ed è per questo che è fondamentale il supporto dei genitori in questa delicata fase della sua crescita.

Per fare in modo che il bambino abbia una vita scolastica serena, i genitori devono essere accanto a lui per risolvere qualunque problema dovesse presentarsi.

La famiglia ha un ruolo primario nella capacità dei bambini di ambientarsi in classe, fronteggiare i primi ostacoli e integrarsi con i compagni.

Spesso accade che i bambini a scuola siano aggressivi e abbiano difficoltà a rispettare le regole. La cosa più sbagliata, in questi casi, che un genitore possa fare è di minimizzare il problema. Cosa altrettanto errata da fare è anche quella di soffocare il bambino con eccessiva attenzione ad ogni minimo problema. Il risultato potrebbe essere che, con il tempo, il bambino tenda ad isolarsi in classe e ad avere difficoltà ad instaurare rapporti con i compagni e gli insegnanti.

Tutto ciò che i genitori devono fare, affinché il bambino si adatti perfettamente alla nuova realtà, sarà quello di mettere al primo posto le sue sensazioni ed emozioni, rassicurarlo quando occorre e ascoltarlo sempre, ma senza mai esagerare con le pressioni e rimproveri per tutto ciò che fa. Fondamentale anche che i genitori lo facciano sentire sereno e non gli facciano vivere la classe e gli amichetti o insegnanti come persone o situazioni ostili.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.