Giochi per bambini

Giocare è di vitale importanza per lo sviluppo sociale ed emotivo del bambino. A sostenerlo, i risultati di numerose ricerche eseguite negli anni, dai più grandi esperti in materia.

Giocare aiuta i bambini a migliorare le abilità comunicative, verbali e non; aiuta a condividere ed esternare le emozioni e a sperimentare ruoli diversi. Più in generale, il gioco migliora lo sviluppo semplificando gli eventi, rendendo reali cose fantasiose, richiedendo il rispetto di regole e persone e stimolando creatività e competizione.

Vi è poi anche l’aspetto del gioco legato allo sviluppo fisico. Giocare, infatti, contribuisce a rendere i bambini consapevoli del proprio corpo: dal tenere in mano un semplice strumento per la scrittura al salto della corda.

Il gioco è più di un semplice divertimento per neonati e bambini; è il modo in cui si apprendono meglio e capiscono chi sono e come funziona il mondo.

In base a tutte queste premesse, giocare è una delle cose più importanti che puoi fare con tuo figlio. Ogni mamma deve imparare l’importanza del gioco e capire come stimolare il proprio bambino. Vi sono infatti una miriade di giochi che si possono fare: dal gioco libero al gioco strutturato; dal giocare da soli alle attività in gruppo; dai giochi creativi ai giochi di precisione. All’aperto, al chiuso, correndo, stando fermi.

Man mano che il tuo bambino cresce, cambierà il suo modo di giocare. E come madre, dovrai imparare a capire, di volta in volta, quali sono gli spazi, gli strumenti e gli stimoli di cui ha bisogno. Anche in base al suo carattere.

Ti sarà molto utile confrontarti con le mamme dei suoi amici e con le maestre, per cercare di garantire al bambino anche uno sviluppo “ordinato”.

E se il bambino non vuole giocare? Spesso si tratta solo di un momento di noia o stanchezza, ma in alcuni casi potrebbe trattarsi di un sintomo di un disturbo dello sviluppo. Ecco che dunque, infine, il gioco è diventa anche un importantissimo metro di valutazione del benessere del bambino.