Catecumeni e neocatecumenali: chi sono e come vivono

I catecumeni e neocatecumenali sono fedeli che cercano di ricondurre la società contemporanea ai dettami del Cristianesimo. Essi si impegnano ad indicare un Cammino di fede che tenda a riscoprire il senso e il valore profondo del Battesimo.

Catecumeni, chi sono?

Spesso ci si chiede, i catecumeni chi sono. In realtà, il termine catecumeno indica colui che comincia un suo personale percorso di fede, al fine di poter essere ammessi al Sacramento del Battesimo. Si tratta di un percorso di iniziazione cristiana definito, appunto, Catecumenato. Quest’ultimo è ancora oggi presente nella chiesa cattolica, soprattutto per quel che riguarda il battesimo degli adulti. Il catecumenato, o preparazione al Battesimo, non è altro che un percorso di iniziazione alla fede e alla vita cristiana, che deve portare il fedele ad accogliere il dono di Dio nel Battesimo, nella Confermazione e nell’Eucaristia.

La formazione dei catecumeni è volta a consentire a questi ultimi, di portare a maturità la loro conversione e la loro fede. E’ un percorso formativo alla vita cristiana, al mistero della salvezza e alla pratica delle norme evangeliche. Ecco allora che, mediante i riti sacri, i catecumeni sono introdotti nella vita della fede, della liturgia e della carità del popolo di Dio. Il termine catecumeno oggi è utilizzato in alcune chiese evangeliche, indicando solitamente gli adolescenti che si preparano alla cresima o al battesimo.

Differenza con i neocatecumenali

Il termine neocatecumenale, o comunità neocatecumenale, è legato in qualche modo ai catecumeni che si preparavano un tempo per il Battesimo, mentre, oggi questo avviene su soggetti molto piccoli. In passato, infatti, i catecumeni, erano coloro che seguivano il percorso di preparazione per il Battesimo. Oggi, quindi, i movimenti neocatecumenali cercano di riprendere quel cammino di fede, fatto per scoprire il tesoro divino che si ha nell’anima, che si compie nel Battesimo. Questo Cammino di fede, viene vissuto all’interno di parrocchie e piccole comunità ed è al servizio dei vescovi e dei preti.

Il cammino neocatecumenale

Il Cammino neocatecumenale viene seguito da cattolici, che hanno mediamente una buona conoscenza della Bibbia. Viene gestito dalla diocesi che ospita le comunità di religiosi. I neocatecumenali sono delle piccole comunità di fedeli inserite nelle parrocchie. Ha lo scopo principale di far riscoprire ai Cattolici che si sono, per una qualche ragione, allontanati dalla loro Madre Chiesa, il valore del battesimo ricevuto da bambini. Lo stesso Cammino rappresenta anche uno strumento per l’iniziazione cristiana degli adulti che si preparano a ricevere il Battesimo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.