Organizzare il battesimo

Il battesimo è il primo dei sacramenti cristiani. Per questo motivo è anche il più importante, poiché apre al fedele le porte alla vita nella comunità della chiesa.

Per organizzare un battesimo perfetto si deve pensare a qualsiasi cosa possa rendere unico l’evento, considerando il significato del sacramento stesso.

Organizzare il battesimo del proprio figlio è spesso un compito difficile e lungo da dover portare a termine, ma allo stesso tempo è anche una fatica molto bella. Di solito si inizia dalla prenotazione della chiesa nella quale si intende celebrare il sacramento, fino alla scelta della location per il rinfresco. Dunque gli addobbi, le bomboniere, l’outfit, la lista degli invitati e il menu.

Per ciò che concerne la scelta della chiesa dove voler battezzare il proprio bambino, spesso ci si può affidare a quella di appartenenza o a quella dove i genitori del battezzato hanno a loro volta ricevuto lo stesso sacramento.

Ma c’è anche chi sceglie di voler battezzare il proprio figlio a San Pietro, dal Papa in persona. Possibilità che renderebbe sicuramente ancora più speciale e indimenticabile la celebrazione del sacramento. In questo caso però, per chi non risiede a Roma, vi sono evidenti difficoltà logistiche. E dopo aver fatto richiesta, se accettata, i tempi di attesa possono essere un po’ lunghi.

Ma ci sono anche altre soluzioni per organizzare il battesimo in maniera speciale. Esiste, infatti, anche la possibilità di unire più sacramenti assieme. Ad esempio, ci sono famiglie che decidono di celebrare in contemporanea il matrimonio e il battesimo. Si tratta senza dubbio di un’esperienza unica. Un intreccio di emozioni per la felicità per tutti.

Oltre alla data e alla chiesa, occorre scegliere, come premesso, la location per il rinfresco. Da questa scelta dipende anche l’organizzazione del menu e del momento in cui dare le bomboniere agli invitati. A proposito di bomboniere, anche qui le opzioni sono numerosissime. Dal fai da te agli oggetti più ricercati.