ciclo mestruale
Ciclo mestruale

Ciclo mestruale irregolare, scarso, lungo: cause e rimedi

Per ciclo mestruale si intende l’intervallo di tempo che intercorre tra il primo giorno di mestruazioni e il primo di quelle successive. Viene considerato regolare se sotto i 35 giorni o in ogni caso nel corso di un anno devono verificarsi più di 8 cicli. Inoltre, è del tutto normale che la durata ciclo mestruale varia da mese in mese. La durata in sè va da due a sei giorni.

Calcolo ciclo mestruale

Fare un corretto calcolo permette a una donna di conoscere precisamente i giorni di maggior fertilità qualora volesse rimanere incinta oppure evitare la gravidanza. La fase in cui una donna è maggiormente fertile è la fase dell’ovulazione. Durante questa fase l’ovaio rilascia la cellula uovo che permette la fecondazione. Essa avviene precisamente (e sempre) 14 giorni prima del ciclo successivo. È quindi la fase che precede l’ovulazione che può allungarsi facendo ritardare il ciclo: questa va da una a tre settimane.

Le seguenti sono le caratteristiche di un ciclo mestruale:

  • Frequenza: 28 giorni (oppure tra 25 e 35),
  • Durata: dai due ai sei/sette giorni,
  • Perdite: dai 28 agli 80 ml.

Pertanto prima di arrivare a conclusioni avventate occorre monitorare il proprio ciclo mestruale segnando in un’agenda il giorno di arrivò delle mestruazioni e la durata. Si parla di oligomenorrea nel caso di un ciclo mestruale lungo, polimenorrea nel caso di un ciclo mestruale breve.

Ciclo mestruale irregolare

Se hai il ciclo mestruale irregolare è probabile che tu soffra della sindrome ovaio policistico. Se si tratta di casi isolati può essere imputato a stress o stanchezza.

Ciclo mestruale irregolare rimedi naturali

Come regolarizzare il ciclo mestruale con metodi naturali? Innanzitutto bisogna controllare periodicamente il proprio peso corporeo: bisogna mantenerlo il più possibile stabile. Tra i rimedi naturali si ricordano le tisane e gli infusi a base di erbe medicinali come l’achillea. Bevete almeno un litro di infuso di achillea al giorno preparandolo secondo le dosi consigliate dal vostro erborista di fiducia.

La gemmoterapia viene in soccorso alle donne che soffrono di cicli mestruali irregolari. Tra i gemmoderivati più importanti ed efficaci ricordiamo:

  • Calendula,
  • Rubus idaeus (lampone),
  • Ontano bianco.

Tra i tre l’ontano bianco agisce maggiormente a livello di ovaie. Potete assumerne anche due in contemporanea. L’unica accortezza è mai mischiarli, ovvero prendere sempre al mattino un gemmoderivato e la sera un secondo gemmoderivato. Non crediate però che la gemmoterapia possa risolvere i vostri problemi in breve tempo. Occorrono, infatti, tempo, costanza e pazienza in quanto devono essere assunti ogni giorno per un paio di anni, finché non vedrete i primi risultati.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.