acido folico
Alimentazione in gravidanza

Acido folico in gravidanza

L’acido folico è una vitamina che fa parte del gruppo B. Più precisamente è la vitamina B9 ed è anche conosciuto come folato o folacina. Esso è fondamentale da assumere sia per rimanere incinta che in gravidanza in modo costante e in quantità adeguate attraverso alimenti che lo contengono o integratori.

Acido folico

A cosa serve l’acido folico o vitamina B9 in gravidanza? A far sviluppare il condotto neurale che diventerà in una seconda fase la colonna vertebrale del neonato. Oltre a ciò la sua assunzione aiuta ad abbassare la percentuale di malformazioni al feto e a prevenire la formazione di cancro, diabete, anemia megaloblastica e problemi cardiaci. Tra le malformazioni che possono essere causate da una carenza di acido folico ricordiamo: anencefalia, spina bifida, encefalocele; tutte e tre malformazioni del sistema nervoso centrale.

Controindicazioni in gravidanza

Come per tutte le cose l’eccesso non fa mai bene. Così un sovradosaggio di vitamina B9 può portare alla comparsa di alcuni problemi. Quali sono le controindicazioni? Un consumo eccessivo: alopecia, arrossamento della pelle, diarrea, carenza di zinco, stomatite, flatulenza, spasmi involontari, pelle secca e orticaria. Prima di cominciarne l’assunzione conviene consultare uno specialista della nutrizione che saprà consigliare la giusta dieta da seguire in gravidanza e l’adeguata quantità in grammi degli alimenti ricchi di acido folico.

Alimenti che contengono acido folico

L’organismo umano deve assumere quantità elevate di vitamina B9 in gravidanza non essendo in grado di riprodurlo. È consigliato così assumerlo oltreché attraverso alimenti anche attraverso integratori. Infatti, la quantità giornaliera consigliata è 0,4 – 0,8 mg per permettere al feto di far sviluppare correttamente i suoi principali organi.

Quali cibi contengono l’acido folico? Innanzitutto c’è da dire che la cottura tende a distruggere parte del suo valore nutrizionale, pertanto sono da preferire i cibi a crudo. Facciamo adesso un elenco di cibi ricchi di acido folico: asparagi, agrumi, broccoli, cavoli, cavolfiori, banane, cereali integrali antichi, spinaci, fagioli e legumi in generale, melone, insalata e frutta secca. Tra gli alimenti di origine animale che lo contengono in quantità elevate sono da citare le frattaglie, il fegato e le uova. I primi due lo contengono in quantità di 500 mcg per 100 gr, le uova 50 mcg ogni 100 gr. Si consiglia pertanto di cominciare ad assumerlo già prima del concepimento se si cerca un bambino. La sua assunzione tra l’altro aiuta anche la fecondazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.