zucchero come sostituire
Alimentazione in gravidanza

Zucchero: come sostituirlo con alternative sane

Se si ha sempre voglia di dolci, ma si vorrebbe mangiare sano, il modo migliore per sostituire lo zucchero è quello di usare delle alternative salutari e soprattutto naturali. Si tratta di erbe che oltre a non creare alcun problema alla salute, danno lo stesso gusto agli alimenti.

Perché sostituire lo zucchero bianco

Ci sono moltissime alternative naturali agli zuccheri contenuti nelle merendine, o negli snack, capaci di appagare la voglia di dolci senza farci una dose eccessiva di rischiare una vera e propria overdose di zucchero raffinato. I dolcificanti naturali, infatti, sono la soluzione più corretta per evitare lo zucchero bianco. In modo particolare per i bambini e i soggetti che sono affetti da diabete. Lo zucchero raffinato, spesso indicato come saccarosio, presente in moltissimi alimenti, può creare vera e propria dipendenza, con conseguenze non indifferenti per la salute. Non bisogna demonizzarlo, ma cercare delle varianti più naturali e meno insidiose per la salute, potrebbe essere una buona abitudine.

Perché non usare lo zucchero di canna

Tra le alternative maggiormente utilizzate per sostituire lo zucchero raffinato, c’è sicuramente quello di canna. Inoltre, esiste anche lo zucchero di canna integrale. Ottimo surrogato, in grado di dare gusto e dolcificare le bevande, ma anche per usarlo come ingrediente base di moltissime torte e preparazioni dolci. Questo particolare edulcorante presenta una ridotta concentrazione di saccarosio, nonché un indice glicemico inferiore rispetto allo zucchero bianco. Chiaramente, nel caso dei soggetti diabetici, anche lo zucchero di canna integrale deve essere consumato con cautela. Ottimo da usare anche negli scrub naturale, corpo o viso fai da te, proprio in virtù della sua grana molto particolare.

Gli sciroppi come sostituti dello zucchero

Gli sciroppi sono da sempre una valida e salutare alternativa allo zucchero raffinato. Ad esempio, c’è lo sciroppo di malto che può essere di orzo, di mais, che è quello più dolce, ma anche di riso o di frumento. Tuttavia, il potere dolcificante dello sciroppo è nettamente inferiore a quello del normale zucchero bianco. Infatti, 100 g di zucchero equivalgono a circa 150 g di malto d’orzo.

Succo d’agave

Lo sciroppo o succo di agave viene ricavato dalla radice della pianta di agave. Questo sciroppo mostra un impatto particolarmente ridotto sul livello glicemico nel sangue. Inoltre, è molto ricco di sali minerali e oligominerali. Ottimo per la preparazione di pasta frolla. Nello specifico, 100 g di zucchero equivalgono a 75 g di sciroppo di agave. Se si utilizza, appunto, per la preparazione di pasta frolla, bisogna aggiungere un pizzico di bicarbonato all’impasto, riducendo del 30% i liquidi e di circa 25° la temperatura del forno.

Questo particolare succo si estrae dalla pianta che si trova nei territori vulcanici messicani ed è assolutamente naturale. Bisogna tuttavia prestare la dovuta attenzione quando si assume, perché, sebbene abbia un ridotto indice glicemico, non è consigliato il suo utilizzo ai soggetti diabetici.

Sciroppo d’acero

Lo sciroppo di acero si ricava facendo bollire la linfa dell’acero da zucchero, oppure dell’acero nero. E’ fonte di grande energia per l’organismo ed è ricco di vitamine. A 100 g di zucchero corrispondono circa 80 g di sciroppo d’acero. Molto utilizzato in cucina per la preparazione di biscotti e pancakes.

Viene ricavato dalla linfa di diverse varietà di acero. E’ uno sciroppo noto soprattutto nelle specialità culinarie del Nord America. Ricco di vitamine del gruppo B e di sali minerali. Dall’elevata azione ipocalorica, mostra effetti benefici potenzialità depurative, diuretiche e lassative.

Altri zuccheri naturali

Se si vogliono preparare in casa dei biscotti salutari, si possono usare molti edulcoranti naturali che sostituiscono lo zucchero raffinato. Ad esempio, si può usare il malto di riso. Se si ha voglia di un bel gelato, ma non si vuol fare carico di zuccheri raffinati, si può preparare un ottimo gelato in casa tagliando una banana a fettine, congelarla e frullarla, aggiungendo un pizzico di cacao e altra frutta. La frutta, infatti, è un ottimo edulcorante naturale. Non solo, esiste anche la stevia o lo zucchero di cocco.

Stevia

Anche la stevia è un apprezzato edulcorante naturale. Si tratta di una pianta, di origine sudamericana, diventata molto utilizzata anche in Europa e piuttosto popolare. Ottimo sostituto dello zucchero che non apporta assolutamente calorie e non accresce i livelli di glucosio nel sangue. Perfetto per dare un gusto dolce ai piatti, soprattutto per coloro che soffrono di diabete, o problemi di sovrappeso, nonché per evitare problematiche dentali. Recenti studi, inoltre, hanno anche evidenziato come questa pianta abbia delle importanti proprietà ipoglicemizzanti, nonché effetti lassativi e antibatterici.

Zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco è un edulcorante ancora poco noto e utilizzato. Viene ricavato dalla linfa della palma da cocco, mediante un processo di estrazione simile a quello messo in atto per lo sciroppo d’acero. Dopo essere stata estratta, la linfa di palma di cocco viene messa a bollire. Si crea così uno sciroppo che viene poi imbottigliato, per utilizzarlo all’occorrenza. Nel suo aspetto, lo zucchero di cocco ricorda quello di canna.

 

Viene infatti comunemente usato per la preparazione di torte, proprio come lo zucchero di canna. Non essendo raffinato, come lo zucchero bianco, è di colore appunto marrone, anche per via dei minerali presenti nella linfa. Per quel che riguarda il sapore, è leggermente diverso da un comune dolcificante, ma non sa assolutamente di cocco.

Frutta come sostituti dello zucchero

Alternativa altrettanto valida allo zucchero e assolutamente naturale è senza dubbio la frutta. Quando si ha voglia di qualcosa di dolce, ci si potrebbe preparare un buon frullato di frutta. Per evitare di usare lo zucchero raffinato, basterà usare della frutta matura. Anche la frutta disidratata è ottima per calmare il desiderio di dolce, poiché ha un elevato contenuto di zuccheri naturali concentrati. Ottime le albicocche disidratate, oppure le prugne secche, le mele essiccate o anche i datteri.

Se, in preda ad una voglia irresistibile di dolci, non ci si vuole abbandonare ai prodotti confezionati, si potrebbe anche fare merenda con una banana o dei cachi maturi. Perfetta anche la mela cotta. In alternativa, è molto gustosa anche la marmellata senza zucchero preparata in casa, scegliendo la frutta che si preferisce.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.