Disturbi e malattie

L’insorgenza di disturbi e malattie durante la gravidanza può aumentare il rischio di problemi al feto. Può trattarsi di disturbi che la donna aveva prima del concepimento. Malattie sviluppatesi durante la gravidanza, ma non correlate ad essa. Oppure problemi generati dalla condizione di gestante.

Il diabete e la pressione alta sono esempi di disturbi preesistenti che aumentano il rischio di problemi durante la gravidanza. Se le donne che hanno uno di questi disturbi desiderano avere una gravidanza, dovrebbero prima parlare con un medico e cercare di entrare nella migliore condizione fisica possibile prima di pensare al concepimento.

A volte, come detto, possono svilupparsi disturbi anche non strettamente legati alla gravidanza. Può trattarsi di infezioni o altre malattie che potrebbero necessitare persino un intervento.

Diverse complicazioni sono invece date dalla condizione della gravidanza in sé. Parliamo, ad esempio, di disturbi tromboembolici, anemia o infezioni del tratto urinario.

Il monitoraggio continuo durante i nove mesi prima del parto è dunque necessario. Tuttavia, in base a quanto detto, ci sono diverse cose che una donna può fare anche prima della gravidanza. Innanzitutto parlare con il proprio medico dei problemi di salute correnti e avuti in passato.

I disturbi e le complicanze della gravidanza possono variare da lievi e fastidiosi a gravi. Ma vi sono anche malattie a volte pericolose per la vita del feto e della donna.

Il miglior modo per gestire questi problemi è rivolgersi al proprio medico non appena compaiono sintomi che non sono ritenuti normali.

Una doverosa menzione anche ai disagi di tipo mentale, che possono insorgere durante la gravidanza. Molte donne, infatti, sperimentano depressione prima o dopo il parto. La depressione che persiste durante la gravidanza può rendere difficile per una donna prendersi cura di se stessa e del suo bambino non ancora nato. E si tratta, pertanto, di un fattore di rischio al pari dei disturbi fisiologici.

Infine, bisogna fare molta attenzione al peso. Poiché l’obesità, sia prima che durante la gravidanza, può essere molto pericolosa.