Dolore alla schiena parte bassa in gravidanza
Disturbi e malattie

Dolore alla schiena parte bassa in gravidanza

Il dolore alla schiena parte bassa in gravidanza è molto comune tra le donne. Ne soffre, infatti, una percentuale che sfiora circa l’80% delle gestanti. Si tratta di un dolore che può manifestarsi sia in forma lieve, per lo più quando si svolgono attività che interessano la schiena, oppure in modo intenso e costante, tanto da diventare anche invalidante per il soggetto stesso.

Dolore alla schiena parte bassa

Un dolore alla schiena acuto può durare all’incirca 2 o 3 giorni. In alcuni casi però può anche cronicizzarsi. Solitamente, il mal di schiena in gravidanza si manifesta tra il quinto e il settimo mese. In altri casi, può presentarsi tra l’8a e la 12a settimana di gestazione. Vi sono, tuttavia, diversi tipi di mal di schiena. C’è quello lombare, che interessa la parte bassa della schiena, oppure il dolore pelvico posteriore.

Parte bassa centrale

In gran parte dei casi, il mal di schiena è caratterizzato da un dolore lombare, che è quello alto, a livello della vita, o al centro della schiena. Può anche accadere che il dolore vada a interessare anche gamba e piede. Ma più comunemente, il dolore lombare è simile a una lombalgia. Il dolore si intensifica quando si mantiene troppo a lungo la stessa posizione. Ad esempio, quando si sta a lungo seduti, in piedi o facendo alcuni movimenti in modo ripetuto. In gravidanza si manifesta mediante un indolenzimento nei muscoli alla colonna vertebrale.

Parte bassa sinistra

In gravidanza spesso il dolore può concentrarsi nella parte bassa oppure nella zona pelvica, nella parte posteriore del bacino. Questo è più comune rispetto al dolore lombare. E’ solitamente più intenso e viene percepito a lato della cintura e ai lati del coccige. Si può manifestare nell’area tra il bacino e la colonna vertebrale, esattamente a livello dell’articolazione sacroiliaca.

Le cause sono da imputare al naturale aumento di peso della donna in gravidanza, che generalmente si tratta di 10 o 15 chilogrammi. Per cui, la colonna vertebrale si ritrova a dover sostenere un peso maggiore, che è quello relativo al bambino in grembo che cresce e aumenta anche la pressione sui vasi sanguigni e i nervi del bacino.

Il mal di schiena potrebbe anche essere dato da cambiamenti posturali in gravidanza, poiché il centro di gravità del corpo si sposta. Da non sottovalutare anche i relativi cambiamenti ormonali prodotti dal corpo della futura mamma. Soprattutto la relaxina che consente ai legamenti dell’area pelvica di rilassarsi, in preparazione del parto.

Rimedi per curare il mal di schiena

Esistono diversi rimedi da adottare per curare o almeno attenuare il mal di schiena in gravidanza. Assolutamente da evitare l’assunzione di farmaci contro l’infiammazione, senza previo consulto medico. Si potrebbe, invece, dormire sul lato sinistro, utilizzando anche un cuscino sotto le ginocchia.

Di grande aiuto potrebbe anche essere indossare un body, in modo che sostenga la pancia, sopratutto nell’ultimo trimestre di gravidanza. In alternativa anche una fascia lombare mentre si svolgono le faccende domestiche. Un buon rimedio potrebbe essere quello di sottoporsi a dei massaggi specifici che sarà lo stesso fisioterapista a indicare per poter combattere il dolore e aiutare a sopportare il fastidio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.