muco nelle urine
Disturbi e malattie

Muco nelle urine in gravidanza: cause e cosa fare

La presenza di muco nelle urine, se abbondante, indica la presenza di un problema. Spesso si presenta sotto forma di filamenti, ma quando la sua consistenza diventa particolarmente densa potrebbe essere indice di un’infezione in atto nel canale urinario o nell’intestino. In molti casi, infatti, il muco è associato alla sindrome dell’intestino irritabile e altre infezioni.

Muco nelle urine

Una delle patologie che più comunemente si associa a questo fenomeno di muco nelle urine è la sindrome dell’intestino irritabile. Tra i sintomi maggiormente riscontrati vi è un senso di gonfiore all’addome e disfunzioni quali dissenteria o stipsi. Questo accade perchè avviene un errato funzionamento dell’intestino. I soggetti che hanno anche problemi di colite potrebbero vedere anche tracce di sangue nelle urine oltre al muco.

Le cause sono ancora sconosciute, ma una corretta dieta alimentare può aiutare ad alleviare il dolore addominale. In questo caso dovrebbero essere eliminati tutti quei cibi che favoriscono la creazione di gas intestinali, come alcune particolari verdure, quali broccoli e cavolfiori, e bevande come la coca cola.

Muco in gravidanza

Nel periodo di gestazione la presenza di tracce di muco nelle urine è un fatto del tutto normale, poiché durante i nove mesi di dolce attesa l’organismo manda via attraverso l’urina diverse sostanze che le danno un aspetto più consistente e torbido.

Muco nelle urine cause

Le cause che portano alla presenza di muco nelle urine sono solitamente legate a infezioni da batteri che attaccano l’area urinaria o la vescica, in questo caso può anche subentrare un’infiammazione più importante come la cistite. In tal caso, oltre a numerosi filamenti di muco nelle urine, subentra una continua necessità di andare in bagno, con dolori e bruciori molto forti durante la minzione.

Un’altra causa che può portare alla presenza di muco è il contagio di malattie sessualmente trasmissibili, una delle più comuni è la clamidia, cui si accompagna un intenso senso di prurito nell’area genitale. Altra causa scatenante, come già sottolineato, potrebbe essere la sindrome dell’intestino irritabile, con infiammazioni al colon e manifesti dolori all’addome e altri disturbi intestinali. Oppure ancora un’infiammazione a carico dell’intestino crasso, riscontrando pipì con sangue insieme al muco. Infine, anche patologie che interessano i reni, quali i calcoli, che rendono le urine più scure.

Muco nelle urine rimedi

Per quanto riguarda le terapie indicate per risolvere il problema di abbondante muco nelle urine, una delle prime e più indicate da seguire è quella di correggere il proprio regime alimentare. Bere molta acqua può essere la prima soluzione per permettere all’organismo di liberarsi delle tossine attraverso la minzione. Inoltre, è anche opportuno integrare la dieta con molte verdure crude, poiché apportano nutrienti e vitamine molto utili al metabolismo, e frutta, che contiene acqua e sali minerali.

Le arance, le mele e i mirtilli favoriscono i meccanismi di autodifesa dell’organismo. Un’altra cosa molto importante è anche quella di avere molto cura della propria igiene intima per evitare l’annidamento di batteri patogeni nelle aree genitali. Nel caso in cui, la patologia fosse più estesa e consistente, è consigliabile, dietro consulto medico, assumere degli antibiotici per combattere l’infezione e disinnescare il proliferare dei batteri.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.