Porro della pelle, come si toglie

La verruca o porro della pelle, è una piccola escrescenza cutanea che si manifesta, solitamente, su mani e piedi. In gran parte dei casi, è di origine virale e non presenta alcun particolare pericolo, ma bisogna sempre monitorare queste escrescenze, poiché potrebbero col tempo dar luogo a problematiche più serie. Vi sono, inoltre, molti rimedi naturali da utilizzare per contrastarle.

Porro della pelle

Le verruche, dette anche porri della pelle, sono delle escrescenze cutanee di natura benigna. Il principale virus responsabile dei porri è il Papilloma virus facente parte della famiglia dei Papovavirus. Si tratta di un disturbo per lo più estetico, ma bisogna prestare la dovuta attenzione poiché sono anche estremamente contagiosi. Solitamente, hanno un periodo di incubazione che va da 1 a 6 mesi. La trasmissione avviene mediante il contatto o anche usando gli stessi asciugamani. Chiaramente, tutto dipende anche dalle difese immunitarie degli altri soggetti, non sempre sono motivo di contagio. In molti casi, avviene che da una piccola lesione, se ne sviluppino delle altre per contagio sul soggetto stesso. Si manifestano per lo più in età giovanile, ma possono colpire anche gli adulti.

Come si riconosce

Le verruche si manifestano in maniera più frequente su mani e piedi, ma possono anche colpire altre aree del corpo, come gomiti e ginocchia. Il loro aspetto cambia in relazione alla zona in cui si manifestano. Per cui, possono essere filiformi, piatte, rilevate. Le verruche comuni, che sono i cosiddetti porri, mostrano una superficie irregolare, si manifestano sulle mani, nella zona intorno alle unghie  e hanno un colore marrone o grigio-giallastro. Ci sono poi le verruche plantari che, come indica la definizione, si presentano per lo più sulla pianta del piede e hanno la forma di un forellino con cute piuttosto ruvida, tanto da essere scambiate per calli. Rispetto a quelle comuni, queste verruche sono più morbide, ma ugualmente fastidiose.

Ci sono poi le verruche piane che si manifestano sul viso, braccia o cosce e sono più piccoline e piatte, dal colore marrone o giallastro. Quelle filiformi si presentano nell’area intorno alla bocca e al naso, ma anche su collo e mento e sono formate da uno strato di cute. Infine, ci sono le verruche periungueali che si creano intorno alle unghie dei piedi o sulle unghie stesse e sono piuttosto dolorose.

Come eliminare porro pelle in gravidanza

In alcuni casi i porri, o verruche, tendono a scomparire da sole, senza alcun intervento o rimedio da applicare. Tuttavia, tenendo conto che sono un problema più che altro estetico, per velocizzare i tempi ed eliminarle, si può ricorrere a dei rimedi naturali. Ancor più se si tratta di una donna in dolce attesa, meglio i rimedi della nonna. Un ottimo rimedio è quello di tagliare una patata a fettine e strofinare sulla zona interessata, per circa 5 minuti, 1 o 2 volte al giorno. Oppure, si può schiacciare uno spicchio di aglio, aggiungere qualche goccia di olio d’oliva e applicare il composto sulla cute con verruca, ricoprendo con un cerotto.

Anche l’argilla è un buon rimedio contro le verruche. Si possono, infatti, fare degli impacchi di argilla e cloruro di magnesio ogni giorno per circa un’ora. L’aceto di mele ottimo da applicare con un batuffolo di cotone e strofinare sulla parte interessata diverse volte al giorno. La vitamina E applicato con un preparato oleoso o una crema, è in grado di eliminare la verruca. In alternativa, è possibile chiedere in erboristeria la preparazione di un mix di oli essenziali per eliminare le verruche da applicare ogni giorno. Solitamente si usano gli oli essenziali di origano, ginepro, cassia, chiodi di garofano, santoreggia montana. n casi particolari, infatti, il medico potrebbe indicare un trattamento a base di azoto liquido da spruzzare sulla zona colpita.

[easyazon_infoblock align=”none” identifier=”B01H0MZT4C” locale=”IT” tag=”battesibebe-21″]

Precauzione per evitare recidive

Per prevenire ed evitare di causare infezioni e contagi altre parti del corpo, è importante fare attenzione ad alcune regole. E’ importante lavarsi sempre le mani se si toccano le verruche o se si è a contatto con qualcuno che le abbia. Importante avere sempre un asciugamano personale. Mai toccare da soli o bucare il porro o la verruca senza andare dal medico. Coprire la lesione con una garza. Se si frequentano piscine o palestre, è importante indossare sempre le ciabatte anche quando si fa la doccia.

Porro o verruca?

Se si tratta delle cosiddette verruche comuni, che si manifestano su mani e piedi, si può parlare di porri della cute. Tuttavia, è sempre opportuno consultare il proprio medico o dermatologo perché possa valutare la situazione. Se si nota sanguinamento o formazione di croste e pus intorno alla verruca, o questa si manifesta in zone piuttosto sensibili, è sempre consigliabile un consulto medico, prima di ricorrere ai rimedi naturali. I Per risolvere il problema, potrebbe anche essere utile ricorrere alla terapia laser, che consiste in fonti di luce intensa che scaldano il tessuto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.