Beta Hcg basse e alte: valori, dieta, esame, costo

Beta hcg è l’ormone che viene prodotto dal corpo della donna pochi giorni dopo che sia avvenuto il concepimento. Sono proprio i valori di questo ormone nel sangue a fornire indicazioni sullo stato della gravidanza e sul corretto sviluppo del feto. Vediamo quali debbano essere i suoi valori e come riconoscere i sintomi di inizio gravidanza.

Beta Hcg

Una volta che sia avvenuto il concepimento, il corpo della donna comincia a produrre quello che, appunto, viene definito ormone della gravidanza, la gonadotropina, meglio nota con il nome di beta-hCG. La produzione di questo ormone ha inizio intorno a dieci giorni dopo il concepimento e coincide con la fase in cui l’embrione si impianta nella mucosa dell’utero. Attraverso il test di gravidanza o il dosaggio beta hcg nel sangue è possibile stabilire se effettivamente vi sia una gravidanza in atto oppure no. Eseguendo un controllo di questo ormone nel sangue, in seguito a prelievo venoso, è quindi possibile stabilire se vi sia una gravidanza di appena 10 giorni o no.

Come capisco di essere incinta?

Per capire se si è incinta o meno basta fare il dosaggio beta hcg, prodotte da una primissima forma di placenta sin dal momento in cui l’embrione si impianta nell’utero, circa otto o dieci giorno dopo il concepimento. E’ possibile valutare la sua concentrazione nel sangue una settimana dopo la fecondazione. Per tale ragione al di là dei comuni stick di gravidanza che si possono acquistare in farmacia, il test più attendibile è l’esame beta hcg.

Beta Hcg e gravidanza

In precedenza il dosaggio delle beta hcg era impiegato per comprendere quale fosse l’andamento della gravidanza nelle prime settimane di sviluppo dell’embrione. La concentrazione nel sangue di questo ormone tende ad aumentare rapidamente nel corso del primo trimestre. Durante le prime settimane di gravidanza i suoi valori raddoppiano ogni 2-3 giorni. Oggi solitamente si effettua un test delle urine per capire se si è incinta o meno, mentre per avere un’idea di quale sia lo sviluppo del feto nel corso della gravidanza, si esegue un’ecografia, quest’ultima a partire da due settimane in seguito a test il cui risultato sia positivo.

Bisogna sottolineare che il dosaggio delle beta hcg non permette di fare il calcolo della gravidanza, poiché i valori variano ampiamente nel corso delle settimane. Per fare un calcolo dell’epoca gestazionale corretto è necessario eseguire un’ecografia. Nel caso in cui il dosaggio rivelasse un valore beta hcg alto, ciò può indicare che si tratta di una gravidanza gemellare. Ma anche in quest’ultimo caso, per avere maggiori informazioni è necessario effettuare un’ecografia.

Valori Beta Hcg e gravidanza

Ma quali sono i valori di riferimento per capire se la gravidanza stia provvedendo in modo corretto? Un’ecografia transaddominale permette di vedere una gravidanza in utero quando i valori delle beta hCG nel sangue superano i 6500 mIU/ml. Se questo valore raddoppia nel corso delle settimane la gravidanza sta procedendo in modo corretto. Se nel corso delle settimane i valori dell’ormone tendono a diminuire probabilmente la gravidanza si è fermata, mentre se il loro livello aumenta senza tuttavia raddoppiare, è probabile si tratti di una gravidanza extrauterina.

I valori beta hcg nel sangue aumenta con la crescita dell’embrione. Solitamente questa raddoppiano ogni due o tre giorni. Durante le prime 5 settimane di gravidanza, le beta raddoppiano ogni 1-4 giorni, mentre dalla quinta settimana, ogni 2-4 giorni. Se aumentano in modo anomalo potrebbero esserci delle complicanze. Mentre, una riduzione improvvisa dei livelli di beta nel sangue, potrebbe rivelare un aborto spontaneo.

Infine, è proprio un valore di beta hcg alte nel sangue a rivelare già sin dalle prime settimane che si tratta una gravidanza multipla. In tal caso, il valore delle beta risulta circa del 30-50% superiore a quello che si riscontra in una gravidanza normale.

Beta hcg basse

Un valore di beta hcg inferiore a 10 UI/l esclude che vi sia una gravidanza, mentre se è superiore rileva una gravidanza. Nel corso della gravidanza, un dosaggio molto basso di questo ormone potrebbe indicare che vi sia in atto un aborto spontaneo.

Beta hcg alte

I valori di questo ormone nel sangue, solitamente, seguono una crescita che tende a raddoppiare ogni 2 giorni. I valori troppo elevati in gran parte dei casi rivelano la presenza di una gravidanza gemellare.

Perchè fare l’esame beta hcg?

Solitamente si effettua l’esame nel caso in cui la prima ecografia, in gran parte dei casi eseguita precocemente per via di perdite ematiche, non permette di vedere nulla o nel caso in cui quello che si vede non è esattamente quello che si attendeva. Possono esservi dei casi in cui sia visibile la camera gestazionale, ma non è visibile l’embrione. Questo può avvenire nel caso in cui la gravidanza sia precedente al calcolo effettuato oppure quando si sia verificato un aborto o, infine, nel caso di una gestazione extrauterina. In tali situazioni è opportuno eseguire altri dosaggi di beta hcg distanziati di un paio di giorni l’uno dall’altro, in modo che l’andamento beta hcg possa permettere di capire cosa stia davvero avvenendo nell’utero.

Costo Beta Hcg

A prescriverlo è il proprio ginecologo attraverso impegnativa e serve per dosare i valori di beta hcg nel sangue. Si può anche non richiedere l’impegnativa del ginecologo ed eseguirlo presso un centro convenzionato. In tal caso il test non ha alcun costo per la paziente. In altri casi dovrebbe essere versato il solo costo del ticket che si aggira intorno ai 15 euro.

Se si preferisce, ci si può rivolgere presso un ambulatorio privato. In questo caso i costi sono simili a quelli richiesti per delle normali analisi del sangue in ospedale, utilizzando l’impegnativa. Per cui questi variano da un importo minimo di 15 euro sino a un massimo di 22 euro. Qui si potranno ritirare i risultati lo stesso giorno dell’esame, mentre se si effettua in ospedale, sarà necessario attendere qualche giorno.

Dieta Hcg

Anche in Italia si parla di dieta HCG in grado di far dimagrire utilizzando un sistema che unisce un’iniezione di gonadotropina, l’ormone della gravidanza, con l’assunzione di 500 calorie al giorno. Una dieta con ridotto contenuto calorico che consente al corpo di liberarsi del grasso in eccesso. Si tratta essenzialmente di una dieta che non richiede cibi particolari, assunzione di pillole o altri trattamenti per la perdita di peso. E’ però necessario che un medico preparato inietti l’ormone hCG. Allo stato attuale, cominciano, inoltre, a diffondersi i trattamenti per somministrazione orale di questo ormone.

A trarne beneficio non è solo il corpo, per la sua perdita di peso in eccesso, ma anche la pelle che ritrova un aspetto più radioso. Per mantenere lo stretto consumo di calorie bisogna mangiare in modo equilibrato proteine, verdura e frutta. Il tutto associato a regolare esercizio fisico e le somministrazioni di hcg.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.