Sintomi di gravidanza

I sintomi della gravidanza differiscono da donna a donna. E da gravidanza a gravidanza. Ma, in generale, il sintomo più comune e significativo è il cosiddetto ritardo, ovvero la mancata venuta delle mestruazioni.

Capire i segnali della gravidanza è importante poiché ogni sintomo può avere cause diverse. Generalmente, le prime avvisaglie compaiono entro una settimana dal concepimento. Non è del tutto escluso, tuttavia, che per alcune settimane non si percepisca alcun sintomo. Ecco perché, se ci sono dubbi, è sempre meglio eseguire un test di gravidanza.

Come detto, la mancata comparsa delle mestruazioni è il segnale più diffuso dell’inizio di una gravidanza. Segue un forte senso di nausea, soprattutto al mattino, e un cambiamento nel seno.

Potrebbero verificarsi anche spotting o lieve emorragia: il sanguinamento da impianto avviene in genere tra i 6 e i 12 giorni dopo il concepimento.

Naturalmente, vi sono anche altri sintomi che indicano l’insorgenza di una gravidanza. Come ad esempio un forte senso di stanchezza.

Tra gli altri sintomi, la maggior parte delle donne segnala: mal di schiena, mal di testa, minzione frequente, voglie o rifiuto di cibo. Nonché frequenti cambiamenti d’umore.

Tra tutti questi sintomi è proprio agli sbalzi d’umore che occorre prestare maggiore attenzione. Per quanto questi siano normali durante la gravidanza, periodi prolungati di tristezza o depressione potrebbero compromettere la salute del feto.

Tra i sintomi citati, alcuni potrebbero accompagnare la donna durante tutti i nove mesi, andando ad aggiungersi ai sintomi di fine gravidanza. I più comuni tra questi ultimi sono il mal di schiena, il gonfiore alle gambe, bruciore di stomaco, mancanza di respiro e tachicardia. Si consiglia anche di tenere sotto controllo la pressione del sangue.

Per quanto, come premesso, i sintomi della gravidanza differiscano da donna a donna, qualsiasi segnale che esuli da quelli più diffusi, dovrebbe essere segnalato al proprio medico. Potrebbe infatti trattarsi di altri disturbi che nulla hanno a che vedere con il concepimento.

Che tu stia cercando di avere un bambino o meno, non tralasciare mai i cambiamenti del tuo corpo!