iperemia congiuntivale
Malattie e problematiche

Iperemia congiuntivale, cause e sintomi

L’iperemia congiuntivale è un disturbo che colpisce l’occhio e può essere data da diversi fattori. Uno dei sintomi più comuni ed evidenti è un arrossamento dell’occhio causato da problematiche relativa al flusso dei vasi sanguigni.

Iperemia congiuntivale

L’iperemia congiuntivale è una patologia particolarmente frequente che si manifesta a livello dell’occhio. Si manifesta subito con un evidente arrossamento della cavità oculare. Il termine iperemia, in ambito medico, identifica proprio un incremento del regolare flusso sanguigno che può interessare vari organi del corpo. In questo caso si tratta dell’occhio, o congiuntiva. L’iperemia può essere di due tipi, attiva, data da un aumento del flusso di sangue, oppure passiva generata in seguito ad ostruzione del normale flusso di sangue.

L’iperemia rappresenta uno dei principali disturbi a carico dell’occhio. Non comporta particolari conseguenze, ma deve essere trattato con la dovuta attenzione e in modo tempestivo perché la situazione non si aggravi.

Cause e sintomi

Una delle cause più frequenti legate ad iperemia congiuntivale è il fatto di aver subito un trauma. In maniera evidente si nota un arrossamento dell’occhio che, in seguito ad attento esame rivela la presenza di tale patologia. In alcuni casi, il trauma potrebbe comportare delle ferite o la presenza di corpi estranei all’interno dell’occhio. Inoltre, l’iperemia congiuntivale può essere causata da il cosiddetto occhio secco, pianto ed eccessiva lacrimazione, oppure un esagerato consumo di bevande alcoliche. L’iperemia congiuntivale, in altri casi, potrebbe nascondere la presenza di altre patologie oculari, ecco perché è opportuno eseguire un’attenta analisi della situazione.

Iperemia congiuntivale lieve o cronica

Se l’iperemia congiuntivale non si associa a dolore, potrebbe anche essere sintomo di una emorragia sottocongiuntivale, di congiuntivite acuta, cronica o allergica. In questo caso il rosse si accompagna ad una forte sensazione di prurito all’occhio. Se l’iperemia congiuntivale si accompagna a dolore, la causa dell’occhio rosso potrebbe essere un attacco acuto di glaucoma, cheratite, sclerite, o presenza di un corpo estraneo, o anche uveite e calo della vista. L’iperemia congiuntivale può essere essere causata da ipertiroidismo, ustioni o terapie croniche cui è sottoposto il soggetto.

Bilaterale e bulbare

Nel caso si tratti di congiuntiva bulbare, l’occhio tende ad assumere una colorazione rosea. Una delle peggiori complicanze potrebbe essere data dal coinvolgimento della cornea. si manifesta così con formazioni puntiformi che possono evolvere formando delle ulcere marginali. Questo però potrebbe verificarsi se il problema non venisse adeguatamente trattato, o in casi di grandi epidemie. Nella forma acuta, l’iperemia congiuntivale solitamente, si manifesta come unilaterale, ma senza un tempestivo intervento, potrebbe poi evolvere in forma bilaterale.

 

Terapia per chi ha iperemia congiuntivale

Il trattamento indicato per trattare l’iperemia congiuntivale è strettamente connesso alla causa scatenante e alla gravità stessa delle sue manifestazioni. La prima cosa da fare, quindi, è quella di sottoporsi ad una visita oculistica approfondita. Successivamente, potrebbe essere prescritta una terapia farmacologica che miri ad alleviare i sintomi. Potrebbe trattarsi di gocce antibiotiche, pomate per uso localizzato, oppure dei risciacqui con soluzione salina, lacrime artificiali o degli antistaminici se si tratta di una reazione allergica.

Una volta eliminata l’esposizione al fattore irritante individuato, generalmente, l’iperemia congiuntivale si risolve spontaneamente in tempi assai brevi. Se la causa è data da un’infezione batterica, il medico potrebbe prescrivere l’uso di colliri o pomate contenenti un antibiotico. Se è una reazione allergica, si useranno dei colliri antistaminici o cortisonici, associati a farmaci per via sistemica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.