muco giallo occhi neonato
Malattie e Disturbi

Muco giallo occhi neonato

Spesso accade che si manifestino degli arrossamenti con muco giallo occhi neonato. Questi lacrimano e appaiono appiccicosi. Tale problematiche può, in alcuni casi, essere sintomo di irritazione, allergia o congiuntivite. Quest’utlima può essere di natura allergica o batterica. Sarà il pediatra o, eventualmente, l’allergologo, a stabilirne le cause e indicare la terapia giusta da seguire.

Muco giallo occhi neonato

La pulizia degli occhi di un neonato è fondamentale per l’igiene; basta usare una garzina sterile inumidita con soluzione fisiologica. I bambini hanno necessità di essere puliti almeno una volta al giorno, in modo da evitare infezioni e arrossamenti. Manifestare muco giallo nella zona perioculare è, inoltre, molto comune.

Cause delle secrezioni gialle

Molto spesso le secrezioni lacrimali nel neonato si accompagnano a bruciore e arrossamento. Attenzione però, perché se dovessero manifestarsi con una certa frequenza potrebbero comportare dei disturbi visivi come la miopia e l’ipermetropia. Ecco perché è importante rivolgersi subito al proprio medico. Qualora si trattasse di congiuntivite, questa potrebbe non risolversi in tempi brevissimi e sarà anche necessario eseguire una visita oculistica. Qualora l’infezione fosse dovuta ad agenti virali, nella gran parte dei casi potrebbe trattarsi di Herpes simplex ed Herpes Zoster. Queste infezioni si manifestano in modo acuto e improvviso, con una secrezione di tipo acquoso, con tendenza a diventare prima bianca e densa, poi gialla poichè data da batteri.

Occhi appiccicati e congiuntivite

Se le secrezioni sono dovute a congiuntivite, solitamente, nei bambini si manifesta un gonfiore palpebrale o un’infiammazione della congiuntiva. Generalmente, questo avviene perché è causata dal dotto lacrimale bloccato, proprio in corrispondenza dell’angolo interno dell’occhio. Sin dalla nascita è presente all’interno una valvola che, in seguito alla crescita del bambino, apre il canale nasolacrimale. Quando il dotto è ostruito si verifica la lacrimazione e la palpebra inferiore prima si arrossa, poi si screpola. In tali casi, le secrezioni assumono un colore giallastro di secrezione mucopurolenta: gli occhi sono incollati e appiccicosi.

In altri casi, potrebbe trattarsi di congiuntivite neonatale, data da infezione batterica contratta durante la nascita. Proprio per tale ragione, subito dopo essere venuti alla luce, i neonati vengono trattati con soluzioni antisettiche. In questo caso sarà sufficiente lavare gli occhi con soluzione fisiologica per 3 o 4 volte al giorno, fino a regressione totale del problema.

Se, invece, la congiuntivite è di natura allergica, per lo più in primavera e in estate, per effetto dell’esposizione a pollini e graminacee, si ha un intenso prurito oculare e perioculare, rossore e lacrimazione. In tal caso potrebbe essere necessario l’uso di specifici colliri, che sarà il pediatra a prescrivere.

Muco giallo negli occhi e raffreddore

Spesso le secrezioni giallastre possono manifestarsi in seguito a raffreddore nel neonato. In tal caso sarà sufficiente utilizzare una garzina sterile, inumidita con soluzione fisiologica, per pulire gli occhi del bambino, più volte al giorno e attendere che il fenomeno regredisca spontaneamente.

Rimedi per muco giallo negli occhi

L’infezione, generalmente, tende a guarire in modo spontaneo, senza dover ricorrere a farmaci. Ogni caso, tuttavia, merita la dovuta attenzione da parte del medico, il quale stabilisce la terapia più corretta, eventualmente, da seguire. Il modo più semplice per affrontare il problema, tuttavia, è quello di mantenere una corretta igiene sia per il bambino che da parte dei soggetti che entrano a contatto con lui. E’ importante, quindi, lavarsi sempre bene le mani e non toccare mai gli occhi con mani sporche, non bisogna usare fazzoletti o asciugamani altrui. La garzina sterile, così già come indicato, imbevuta di soluzione fisiologica, sarà il rimedio più efficace.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.