neonato che si addormenta al seno

Neonato che si addormenta al seno

Il neonato che si addormenta al seno della madre, rischia di rendere poco efficace la poppata stessa. Così dopo essersi svegliato, vorrà essere allattato nuovamente. Ciò potrebbe, in alcuni casi, far pensare alla mamma di non avere latte a sufficienza per il suo bambino oppure che questo non sia abbastanza nutriente per il piccolo, visto che non si sazia. In realtà le ragioni che portano un neonato ad addormentarsi al seno sono altre.

Neonato che si addormenta al seno

Esistono differenti cause che portano il neonato ad addormentarsi sul seno della madre durante la poppata. Prima tra tutte, la somministrazione alla donna di anestetici durante il travaglio. Un’altra causa potrebbe essere la prematurità, così come l’uso di biberon da parte del bambino o il fatto che il capezzolo non sia ben posizionato al palato. In tal senso, la suzione da parte del neonato è fondamentale. Se il bambino non è in grado di prendere il seno in profondità, potrà estrarre pochissimo latte e non potrà prendere quello più grasso e nutriente che gli consente una crescita regolare.

Un’altra ragione che porta a questo problema è l’ittero neonatale. In questi casi, il neonato tende a dormire molto, per cui bisognerà svegliarlo all’incirca ogni due o tre ore per allattarlo. E’ in ogni caso utile consultare il pediatra qualora accadesse: si dovrà controllare il livello della bilirubina e monitorare che i valori rientrino nella norma. In caso contrario, si dovrà sottoporre il neonato a fototerapia.

Se il bambino si addormenta spesso mentre è al seno ad allattare, subirà una crescita non regolare, questo potrebbe incidere anche sulla produzione di latte materno. Se il seno della madre non verrà continuamente stimolato e drenato, finirà per produrre meno latte. Inoltre, se il bambino si addormenta spesso al seno, un consulto specifico potrebbe essere essenziale per comprendere quale possa essere l’effettiva problematica. Sarà altresì necessario individuare una corretta strategia di intervento per risolvere il problema, facendo in modo che l’allattamento al seno sia appagante per lui e per la madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *