linea sedere storta neonato
Crescita del neonato

Neonato linea sedere storta

Può accadere di notare nel neonato linea sedere storta: si tratta di un segno da non sottovalutare, perché potrebbe nascondere problemi importanti come la spina bifida occulta. Queste problematiche rientrano in ciò che gli esperti definiscono disrafismo spinale, ovvero dei disturbi di non facile e immediata diagnosi che potrebbero causare seri danni al bambino durante la sua crescita.

Neonato linea sedere storta

Quando un neonato mostra la linea del sedere storta, solitamente, ha anche un piccolo solco, un buchino, spesso poco evidente che sta a indicare il tratto in cui, nella fase dello sviluppo fetale, si sono unite le due metà della sua struttura corporea, la due parti simmetriche. La linea che corre lungo l’ombelico, dallo sterno fino al pube. Questo è esattamente il luogo in cui avviene la fusione della parte destra con quella sinistra della regione addominale.

Linea sedere storta cause

Le cause che portano alla formazione anomala della linea del sedere devono essere ricondotte a questa fase di assemblaggio tra le due parte del corpo. Avviene quindi che le due parti non si uniscano perfettamente. Se a esserne interessata è la colonna vertebrale, le cause possono essere legata alla fase di gestazione oppure di natura genetica.

Recenti studi hanno rivelato che un particolare gene contiene le informazioni utili per una proteina importante per lo sviluppo del sistema nervoso, nella fase embrionale del bambino. Se questo gene presenta difetti, il tubo neurale avrà una forma anomala. Ecco allora che si crea la mancata chiusura della cute e degli archi posteriori delle vertebre. Inoltre, si verifica anche un’esposizione del tessuto nervoso spinale. I difetti di tale fusione comportano differenti quadri clinici che si indicano con il termine disrafismo spinale. In Italia ad esserne colpiti sono circa un neonato su 1.500.

Linea sedere storta rimedi

La cosa fondamentale per poter intervinire e correggere il problema è quella di notare nel più breve tempo possibile il disturbo nel bambino. Ci sono piccoli segni che aiutano a comprendere che ci sia un’anomalia: sarà il medico a valutare in dettaglio. Solitamente, si dovrebbe notare una piccolissima massa di grasso, un forellino proprio sopra la scissura dei due glutei, oppure un ciuffetto di peli o una macchiolina chiara.

Se i sintomi si colgono velocemente, si possono evitare problemi futuri. E’ sufficiente una risonanza magnetica della colonna vertebrale per diagnosticare il problema. Oggi si può tranquillamente risolvere con un piccolo intervento chirurgico.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.