nuvaring
Metodi contraccettivi

Nuvaring: istruzioni, effetti collaterali, cellulite

Provate ad utilizzare Nuvaring se siete alla ricerca di un metodo anticoncezionale alternativo alla pillola. Si tratta di un anello vaginale che garantisce un’ottima efficacia. Grazie alla sua semplice forma e composizione, ogni donna può inserire l’anello contraccettivo senza l’aiuto di un medico. Nuvaring è un metodo contraccettivo usato in particolare dalle donne dai 18 ai 40 anni ma non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili. Inoltre, nella prima settimana d’uso, si consiglia sempre l’utilizzo di ulteriori sistemi anticoncezionali.

L’anello Nuvaring

anello nuvaring

L’anello Nuvaring è composto da 11,7 mg di etonogestrel e 2,7 mg di etinilestradiolo che vengono rilasciati per circa 20 giorni di calendario. Ha un diametro di circa 54 mm (vedere foto a lato) ed è flessibile e incolore e va inserito direttamente in vagina. Ogni donna può inserire Nuvaring senza l’aiuto di un medico, a partire dal primo al quinto giorno del ciclo mestruale, anche se quest’ultimo non è terminato.

Come funziona?

Una volta inserito in vagina, rilascia lentamente estrogeni progestinici nell’organismo che impediscono l’ovulazione e modificano il muco cervicale, creando così una barriera per gli spermatozoi e impedendo il concepimento. Questo anello deve essere utilizzato per circa tre settimane consecutive e andrà rimosso solo dopo la terza settimana e gettato in un sacchetto. In questi giorni, dovrebbero verificarsi le perdite di sospensione. L’anello può essere reinserito dopo l’intervallo di una settimana.

Nuvaring istruzioni e foglietto illustrativo

Per inserire l’anello in vagina basterà seguire tutte le istruzioni riportate sul foglietto illustrativo che potete consultare online su questa pagina. Scegliete la posizione più comoda e piegate l’anello con le dita, facendogli assumere la forma di un ovale.

anello vaginale

Una volta inserito, spingetelo in profondità ma sempre con delicatezza. Ricordiamo che anche se l’anello non è stato inserito in modo corretto, non vi saranno problemi sulla regolare efficienza del prodotto.

Per procedere alla rimozione dopo tre settimane, potere sfilare l’anello con due dita tirandolo fuori dalla vagina per gettarlo poi in un sacchetto di plastica. Il nuovo anello potrà essere inserito con lo stesso procedimento dopo tre settimane sempre allo stesso giorno della settimana.

Cosa fare se fuoriesce dalla vagina?

Molto semplice. Lavate l’anello solo con acqua fredda (evitate l’acqua calda) e reinseritelo nuovamente facendo attenzione a non far superare le tre ore. Se non riuscite a inserirlo potreste valutare l’idea di acquistare degli applicatori NuvaRing.

applicatore nuvaring

Nuvaring prezzo

L’anello anticoncezionale Nuvaring è facilmente reperibile in farmacia previa ricetta medica. In Italia l’anello anticoncezionale ha un costo di circa 19 euro. Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale dell’anticoncezionale.

Nuvaring effetti collaterali

Ma quali sono gli effetti collaterali? L’anello vaginale, come la pillola, comporta alcuni effetti indesiderati comuni in molte donne. Molte tuttavia non riscontrano alcun fastidio dopo l’assunzione della pillola o l’uso dell’anello vaginale. Può capitare comunque che si verifichino mal di testa, perdite vaginali, dolore al seno, sbalzi d’umore e un leggero aumento di peso.

Fa ingrassare?

Molte donne evitano l’uso dell’anello anticoncezionale perchè fa ingrassare e hanno paura di ritrovarsi con la cellulite. Tuttavia, ogni donna reagisce a questi anticoncezionali in modo diverso e solo il vostro medico di riferimento potrà consigliarvi il contraccettivo più adatto alle vostre esigenze. Se state assumendo la pillola o avete inserito l’anello vaginale e avete notato un aumento di peso e comparsa di cellulite, potete chiedere al vostro medico di cambiare terapia ormonale. Una giusta alimentazione e un costante movimento fisico, inoltre, aiutano a ridurre notevolmente il rischio di questi fastidiosi effetti collaterali.

Nuvaring e uso antibiotici

Come con la pillola, anche l’effetto di Nuvaring diminuisce se si assumono antibiotici. Se siete costrette a fare una terapia antibiotica, si consiglia di usare metodi contraccettivi aggiuntivi come il preservativo. Gli antibiotici, l’iperico e alcuni farmaci contro l’emicrania, possono diminuire l’efficacia dell’anello vaginale.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.