massaggio perineale
Parto

Massaggio perineale

Il perineo fa parte del pavimento pelvico ed è un muscolo fondamentale per ogni donna. Quando si hanno problemi di incontinenza, dolori durante il ciclo o i rapporti sessuali, cistite, prolassi o stitichezza, molto probabilmente il muscolo perineale è rilassato o teso. Per tenerlo tonico bisogna fare un massaggio perineale con frequenza. Questo muscolo, inoltre, viene considerato un punto fondamentale dalle ostetriche per rendere i tessuti femminili più flessibili e facilitare il parto.

Massaggio perineale

Secondo le ostetriche il massaggio perineale facilita il parto. A tale scopo dovrebbe essere fatto a partire da qualche settimana prima della data presunta del parto per cominciare a far rilassare il muscolo (zona tra vagina e ano) e rendere l’evento meno difficile e doloroso. Facendo questa pratica ci saranno più probabilità che i tessuti non si lacerino e quindi si abbassa la percentuale di essere sottoposti a episiotomia.

Olio per massaggio perineale

Di cosa hai bisogno? Di un olio vegetale! Puoi usare anche quello di oliva oppure comprare un olio per massaggio perineo come quello della marca ecobio Weleda.

Massaggio al perineo come si fa

Una volta procurato l’olio per massaggio bisogna procedere in questo modo: poggia una gamba su una sedia o sul divano e metti un dito oleoso, e poi due, nella vagina e comincia a fare un massaggio al perineo a forma di U. Fai una lieve pressione verso l’intestino per circa 5-10 minuti. Esegui il massaggio una volta al giorno. Gli esercizi perineali consentono quindi di ridurre i dolori del parto, tuttavia sono indicatissimi anche per donne in menopausa o che non hanno figli.

Esercizi perineali di Kegel

Gli esercizi perineali sono conosciuti sotto il nome di esercizi di Kegel. Più volte durante la giornata contraete i muscoli lentamente e tenerli contratti per qualche secondo. Rilassate poi il muscolo dolcemente. Ripetete l’esercizio. Alternate questo primo esercizio a un secondo esercizio: contraete velocemente i muscoli per qualche minuto consecutivamente. Mentre eseguite gli esercizi di Kegel rilassatevi il più possibile. Dovete essere concentrate e muovete solo i muscoli senza coinvolgere glutei, addome e cosce.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.