Periodo fertile

Il periodo fertile di una donna corrisponde ai giorni dell’ovulazione, ovvero a quel momento nel quale ci sono più possibilità di concepire un bambino. Tale periodo si verifica tra il 12° e il 17° giorno prima delle mestruazioni. Quando una donna vuole rimanere incinta, calcolare i giorni fertili è fondamentale.

 

Ciclo mestruale

 

Capire il ciclo mestruale è uno degli step fondamentali dell’essere donna. Questo periodo si compone di tre fasi: la fase follicolare (o preovulatoria), la fase ovulatoria (periodo fertile) e la fase luteinica (o post ovulatoria).

Il periodo fertile è caratterizzato dalla comparsa di muco cervicale. Un ciclo mestruale regolare dura 28 giorni e inizia con la comparsa delle mestruazioni. I cambiamenti fisiologici durante il ciclo sono dovuti principalmente all’azione degli ormoni che preparano l’utero alla possibile gravidanza.

L’utero è rivestito da una mucosa chiamata endometrio, soggetta a diverse fasi in base al momento del ciclo mestruale. Nella fase proliferativa l’endometrio si ispessisce per effetto degli estrogeni tipici dell’ovulazione. Successivamente avviene la fase secretiva, nella quale entra in azione il progesterone. Problemi all’endometrio, dunque, possono compromettere la fertilità della donna.

 

Infertilità

 

Quando una donna non è in grado di concepire un bambino, parliamo di infertilità. Si tratta di una condizione dovuta principalmente a problemi di ovulazione, a danni alle tube di Falloppio o all’utero o a problemi della cervice.

Anche l’età può contribuire all’infertilità, così come lo stress, l’abuso di sostanze stupefacenti o l’insorgenza di tumori. Dunque, non vi è solo una causa per l’infertilità, ma le problematiche possono essere così tante e varie che è indispensabile un’accurata valutazione prima di qualsiasi diagnosi.

 

Metodi contraccettivi

 

Le donne che non desiderano una gravidanza devono utilizzare metodi contraccettivi. Non esiste il metodo contraccettivo perfetto, ma ogni donna (e ogni coppia) può scegliere quello che ritiene più idoneo al proprio corpo e alle proprie esigenze. I più comuni e sicuri metodi anticoncezionali sono preservativo, pillola, diaframma e spirale.

 

Infezioni e disturbi

 

Come detto, vi è una lunga serie di infezioni e disturbi legati all’infertilità, come la Malattia Infiammatoria Pelvica. Questo disturbo è caratterizzato da un’infiammazione dell’endometrio, delle tube di Falloppio, delle ovaie o del peritoneo.

Per la donna sono molto importanti sia la prevenzione che le visite a carattere periodico per scongiurare, appunto, l’insorgenza di disturbi che potrebbero compromettere il periodo feritile: dai problemi più gravi come quelli all’endometrio ai fastidi più lievi come la candida. Dunque, informazione prima di tutto! Conoscere il proprio corpo e sapere a cosa siamo portate, nel bene e nel male, è il primo passo verso il benessere.