Infertilità

L’infertilità è definita come il tentativo di rimanere incinta senza successo. L’infertilità femminile e maschile colpiscono milioni di coppie nel mondo. Tuttavia, si stima che un’altissima percentuale di coppie, che hanno problemi di infertilità, riesce comunque a concepire con successo dopo due anni di cure mirate.

Il campanello d’allarme può scattare o meno anche in base all’età della donna. Fino all’età di 35 anni, la maggior parte dei medici consiglia di provare a rimanere incinta per almeno un anno prima di eseguire il test per la fertilità e iniziare eventuali trattamenti. Tra i 35 e i 40 anni, si consigliano sei mesi di tentativi. Oltre i 40 anni, se si decide di concepire un bambino è bene farsi seguire da subito da un medico specializzato.

Vi sono alcuni fattori essenziali che determinano il concepimento: è indispensabile ovulare, che il partner produca sperma, che l’utero sia in buone condizioni e che le tube di Falloppio siano aperte.

Nelle donne può capitare che il processo riproduttivo venga interrotto per alcuni specifici problemi, dando origine all’infertilità: possiamo parlare di disturbi come l’ovaio policistico, l’endometriosi, di danni alle tube di Falloppio, di problemi all’utero o alla cervice.

Può anche succedere che la causa non venga mai trovata o che l’infertilità dipenda da alcuni fattori di rischio, come l’età, il fumo, il peso, l’abuso di alcol o di sostanze stupefacenti e lo stress.

Le cause dell’infertilità femminile possono essere difficili da individuare. Tuttavia, sono numerosi i trattamenti disponibili per risolvere il problema, come l’assunzione di specifici farmaci o di ormoni.

Cisti ovarica: cause, sintomi, diagnosi, cura

Per cisti ovarica si intende una o più sacche, situate all'interno o anche all'esterno dell'area ovarica, il cui contenuto è generalmente liquido. In gran parte dei casi la presenza di cisti ovariche non crea particolari problemi o sintomatologie, ma spesso può anche accadere che una cisti diventi di dimensioni più sostenute, che dia dolori intensi all'addome o che diventi una massa di...

Dosaggi ormonali femminili in età fertile e in menopausa

I dosaggi ormonali femminili sono uno strumento utile per comprendere se vi siano delle anomalie all'apparato riproduttivo, quindi irregolarità nel ciclo mestruale, amenorrea o varie disfunzioni. Dosaggi ormonali femminili I dosaggi ormonali, solitamente, sono delle specifiche analisi di laboratorio effettuate attraverso il prelievo di sangue. In altre parole si controlla il livello di concentrazione di alcuni tipi di ormoni presenti...

Utero retroverso: concepimento, gravidanza, sintomi, conseguenze

Quando una donna ha l'utero retroverso significa che esso si presenta in una posizione anomala: anziché essere inclinato in avanti è deviato. In altre parole è rivolto verso la colonna vertebrale e non verso il pube. In genere tale condizione accompagna il 20% delle donne sin dall'età della pubertà e dell'adolescenza, tuttavia può verificarsi anche in una fase successiva, ad...

Varicocele: cause, sintomi, operazione

Con il termine varicocele si indica una patologia caratterizzata da un anomalo flusso del sangue nelle vene che devono drenare i testicoli. Questa disfunzione è data dal dilatarsi dei canali venosi, tanto da procurare un vistoso rigonfiamento proprio a carico del testicolo.  Si tratta di una patologia alquanto comune che interessa molti soggetti di sesso maschile e si presenta per...

Pancia piatta dopo isterectomia

Non è semplice ritrovare una pancia piatta dopo isterectomia. Si tratta, infatti, di un particolare intervento chirurgico che in alcuni casi può lasciare la parete addominale con muscoli piuttosto indeboliti e poco tonici. Per questa ragione, dopo l'intervento, è consigliato alla paziente di fare esercizi fisici, in modo da ritrovare il tono muscolare perso. Pancia piatta dopo isterectomia L'isterectomia comporta...

Dolore ai testicoli

I testicoli sono una parte del corpo estremamente delicata, sensibile ai traumi e alle infezioni. Per questo motivo la comparsa di un dolore ai testicoli non deve mai essere sottovalutata. Dolore ai testicoli Il dolore può riguardare un solo testicolo, entrambi o solo una parte di esso, a seconda delle cause e del tipo di problema. Spesso il dolore si...

Oligospermia

L'oligospermia è una condizione medica che indica la scarsità di spermatozoi o, con più precisione, la presenza ridotta di spermatozoi all'interno dello sperma. In una condizione di normalità la quantità di spermatozoi è di almeno 15 milioni per millilitro. Oligospermia Questa patologia fa diminuire la probabilità che uno degli spermatozoi fecondi l'ovulo del partner per dare inizio a una gravidanza,...

Utero bicorne, setto, retroverso e didelfo

Se state tentando di rimanere incinta alcune problematiche potrebbero impedirvelo. Oggi parliamo delle malformazioni uterine, partendo dall'utero bicorne, per poi trattare quello setto, retroverso e didelfo. Utero bicorne bicolle e unicolle L'utero bicorne può presentarsi in due tipologie: bicolle e unicolle. Il malfunzionamento è legato ai canali cervicali. Il bicorne unicolle, al contrario del bicolle, possiede solo un canale cervicale o collo uterino....

Ovaio multifollicolare: cos’è, cause, sintomi, conseguenze

L'ovaio multifollicolare comporta un numero ridotto di cisti ovariche, ma di dimensioni più grandi rispetto l'ovaio policistico.  Nel caso dell'ovaio multifollicolare, infatti, si ha un numero di cisti ovariche tra 6 e 10 e le cisti, sparse per tutto l'ovaio, sono in genere di dimensioni tali da raggiungere in alcuni casi i 10 mm. Ovaio multifollicolare cos'è? Si tratta di una...

Spermiogramma: costo, valori normali, risultati

Lo spermiogramma è un esame utile per il controllo della fertilità maschile e per individuare eventuali patologie. Pertanto, se state provando da tempo ad avere un bambino, ma con scarsi risultati, forse è il caso di prendere in considerazione l'idea di effettuare esami specifici. Tanti e vari sono i fattori che possono influire sul mancato concepimento, ma spesso non ci rendiamo...

Sindrome di Asherman: cause, sintomi, cura

La sindrome di Asherman è una patologia caratterizzata dalla presenza di aderenze intrauterine, ovvero aderenze di tessuto cicatriziale all'interno della cavità uterina. Questo è solitamente una conseguenza di interventi a carico dell'utero al fine di asportare miomi o polipi, ma può anche essere causata dalla comparsa di infezioni. Sindrome di Asherman sintomi Uno dei sintomi più comuni della sindrome di...

Aderenze utero: sintomi, cause e infertilità femminile

Le aderenze utero, o pelviche, riguardano dei tratti di tessuti che si formano nell'area addominale. Si formano solitamente nella zona posta tra i tessuti e gli organi dell'addome. Nella maggior parte dei casi sia i tessuti che gli organi addominali presentano una consistenza scivolosa, in questo modo è possibile che si muovano assecondando il corpo, ma se vi sono delle...

Ovaio policistico e rubus idaeus: dieta per curare le ovaie

Una donna che cerca un bambino se soffre della sindrome ovaio policistico ha basse possibilità di rimanere incinta. Tra le conseguenze vi è, infatti, l'infertilità femminile. Sindrome ovaio policistico La sindrome ovaio policistico altro non è che un disturbo del sistema riproduttivo femminile e interessa tra il 5 e il 10 % delle donne in età riproduttiva. Molte donne non sanno...

FSH maschile e femminile: significato dei valori alti e bassi

L'FSH, ovvero l’ormone follicolo-stimolante, agisce, sia nell'uomo che nella donna, durante la produzione delle cellule germinali, quelle cellule implicate nel trasferimento dei propri geni alla prole. Valori non normali dell'FSH possono intaccare la fertilità. E' bene quindi sottoporsi sempre a specifici controlli per monitorarne la stabilità. Nelle donne, l'FSH fa parte specificatamente degli ormoni che regolano il ciclo mestruale e...

Sindrome di Rokitansky: cos’è e quali sono le cause

La sindrome di Rokitansky rientra tra le malattie rare e comporta una totale assenza di utero o vagina nelle donne sin dalla nascita. Questa particolare patologia colpisce esclusivamente le donne, poichè è caratterizzata dalla totale assenza di utero o vagina sin dalla nascita, sebbene i genitali siano presenti a livello esterno e le ovaie. A tutto ciò si aggiunge anche...

Sinechie vulvari e uterine: cosa sono e quali sono le cause

Le sinechie, o aderenze tra le piccole e grandi labbra, possono scaturire da diversi fattori, quali infezioni nel tratto vaginale o una scarsa igiene. Le sinechie uterine possono essere causate da una mancanza di estrogeni, legata al fattore età, oppure per diversi tipi di infezioni all'uretra, ai genitali esterni o anche all’intestino. A questi fattori possono anche aggiungersi altre cause,...