ovulazione
Ovulazione

Ovulazione sintomi: seno, perdite, muco, temperatura basale

Se una donna è alla ricerca di una gravidanza diventa fondamentale saper interpretare i segnali che il proprio corpo manda e pertano conoscere i giorni di ovulazione. Cerchiamo quindi di capire come avviene e quali sono i metodi di osservazione più importanti per quanto riguarda il muco cervicale e la temperatura basale.

L’ovulazione

Uno dei primi sintomi che indicano che l’ovulazione in atto è il dolore al seno. Durante l’ovulazione, infatti, la maggior parte delle donne manifesta un indurimento alle mammelle, spesso accompagnato da gonfiore e aumento della sensibilità specie nella zona dei capezzoli.

Sintomi ovulazione

Altro sintomo è dato dalla presenza del muco cervicale. Le perdite vaginali, durante il periodo fertile, diventano di colore più chiaro e assumono consistenza più elastica rispetto quelle normali. Nei primi giorni dopo il ciclo le perdite di muco cervicale sono pressoché assenti, mentre aumentano con l’avvicinarsi dei giorni di ovulazione, fino ad assumere una consistenza simile all’albume d’uovo. Se per almeno tre cicli si esamina il muco cervicale  e si monitora la temperatura basale, si avranno numerose informazioni sul comportamento del corpo e si potranno facilmente individuare i giorni fertili per tentare di rimanere incinta.

Sintomi ovulazione dolorosa

Se per l’80 % delle donne la fase dell’ovulazione può avvenire senza particolari problemi, nel 20% dei casi si manifesta un’ovulazione dolorosa. Il dolore è generalmente localizzato al basso ventre, a destra o sinistra in base all’ovaia che ha prodotto l’ovulo. La durata del dolore può variare da pochi minuti fino a qualche giorno: infatti, ogni donna risponde a suo modo. Per quanto si tratti di una condizione innocua, è consigliabile consultare il proprio medico per le donne che soffrono di dolori molto forti. Ciò onde evitare che si possa trattare di altre patologie, come l’endometriosi.

Sintomi post ovulazione

Finita la fase di ovulazione, scompaiono le perdite di muco cervicale, la temperatura basale torna a valori normali e cominciano i sintomi della fase pre-ciclo mestruale. I più comuni tra questi sono  mal di pancia e dolore al seno.

Doppia ovulazione in un mese?

E’ possibile che si verifichi nel periodo fertile anche una doppia ovulazione (conosciuta anche come ovulazione multipla). Ciò che avviene è il rilascio di due o più ovociti. L’ovulazione doppia accade più frequentemente di quanto si possa pensare ed è quello che in genere causa un gravidanza gemellare. Si verifica nell’arco delle 24 ore rispetto a un’ovulazione singola, quindi i sintomi sono gli stessi di quella classica. Una donna molto attenta potrebbe notare perdite di muco leggermente più lunghe.

Ovulazione assente

Durante il ciclo mestruale può accadere anche che l’ovulazione non si verifichi. Si tratta per la verità di una condizione che normalmente si verifica in una donna anche due volte l’anno. Quando si è di fronte a un ciclo senza ovulazione parliamo di ciclo anovulatorio. Il metodo principale per accorgersi della mancata ovulazione è quello di controllare la temperatura basale e registrarne i valori.

Primi sintomi gravidanza

Dopo l’ovulazione se state cercando di rimanere incinta, il primo segnale di successo in tal senso è la mancanza di mestruazioni. Tuttavia  durante il primo mese di gravidanza può capitare che vi sia ancora un ciclo regolare, soprattutto se il concepimento è avvenuto a ridosso delle ultime mestruazioni. Tra i primi sintomi di gravidanza ricordiamo: senso di stanchezza, nausea e indurimento del seno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.