movimenti fetali
Settimana per settimana

Primi movimenti fetali

I primi movimenti fetali all’interno del grembo sono qualcosa di assolutamente emozionante per la futura mamma. Non è facile distinguerli all’interno della pancia, poiché spesso questi possono essere confusi con i normali movimenti intestinali. Non vi è un periodo fisso durante il quale sia possibile sentirli, ma la futura mamma pian piano comincia a riconoscerli e a entrare in contatto con il suo bambino.

Movimenti fetali

Solitamente si avvertono i primi movimenti fetali a parire dalla 16 settimana di gravidanza, vale a dire a partire dal quarto mese di gestazione. Date le dimensioni del feto, invece, risulta particolarmente difficile che vengano percepiti nelle prime fasi di gestazione. Nel momento in cui il bambino comincia ad avere dimensioni più importanti, sarà più semplice per la madre avvertirli. Sappiate già che un bambino che si muove tantissimo in grembo, una volta nato sarà irrequieto.

Movimenti fetali quando sentirli

Per poter sentire i primi movimenti fetali ci si può soffermare ad ascoltarli la sera, quando si è più rilassate. Basterà restare per un po’ in silenzio per capire cosa avviene all’interno del pancione. Solitamente, i bambini nel grembo tendono a muoversi in maniera più sostenuta proprio durante la sera, per cui è del tutto normale se quando vi rilassate cominciate ad avvertire dei leggeri crampi nell’area dell’addome o strani colpettini. Potrebbe essere il vostro bambino!

Movimenti fetali al nono mese

All’ottavo e al nono mese sarà normale che i movimenti si percepiranno meno, perchè lo spazio a disposizione del feto diminuisce, per cui per lui sarà più difficile muoversi. A ogni modo, basterà osservare il pancione per vederlo. Inoltre, all’ultimo mese di gestazione il bambino assumerà la cosiddetta posizione podalica, quella di preparazione al parto.

Movimenti fetali quando preoccuparsi

A influire sui suoi movimenti vi sono anche i comportamenti e le abitudini alimentari della madre: mangiare cioccolato, fare esercizio fisico o bere il caffè sono tutte attività che stimolano la risposta del bambino. Verso sera poi, si concentra gran parte dei movimenti del bambino. Se dovessero diventare eccessivi e sostenuti, potrebbero creare qualche disturbo alla madre, stimolando la contrazione dell’utero. Non bisogna comunque allarmarsi. Al contrario, bisognerebbe cercare di far calmare il bambino, magari facendogli ascoltare un po’ di musica classica o fare qualcosa di rilassante.

Movimenti fetali e intestinali

I primi movimenti fetali, o movimenti attività fetale (MAF), come vengono definiti dai medici, nei primi mesi di gravidanza possano essere confusi con i normali movimenti intestinali, poiché molto simili. Per fugare ogni dubbio si può provare a mettere una mano sull’addome. Le prime volte non sarà facile distinguerli, ma è del tutto normale. Col tempo imparerete a comprendere meglio il vostro corpo e il vostro bambino.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.